{gspeech style=1 language=it autoplay=1 speechtimeout=0 registered=2

Scuola dell'infanzia Luigi Maran

Si chiama anche Scuola Luigi Maran 2.0 perché ha conosciuto un totale rinnovamento sia nell’impianto pedagogico e in una più articola proposta formativa, sia nelle sue strutture.

È una nuova scuola! Essa, anzitutto, adotta una nuova mentalità educativa e la didattica è il suo punto di forza. Nella Scuola dell’infanzia Luigi Maran si utilizzano criteri di eccellenza infatti le modalità dell’insegnamento sono state rivoluzionate:

  • modalità laboratoriale: al fine di attivare nel bambino processi cognitivi che facilitino l’apprendimento multitasking ed ergologico, oltre che l’autonomia. Il bambino, conoscendo gli spazi e avendo a disposizione una molteplicità di strumenti, sotto la guida degli insegnanti, attiva particolari e articolati processi cognitivi. Sottesa a questa metodologia vi sono studi di ricerca avanzati, supportati dalle neuroscienze che ne comprovano un maggiore sviluppo neuronale. Per raggiungere questo obiettivo, oltre che una formazione specifica necessaria alle insegnati, sono state ridisegnate tutte le aule - diventate ora laboratori - e le attrezzature predisponendole a questo fine. Nella scuola Luigi Maran sono attivi il laboratorio artistico, il laboratorio “facciamo finta che”, il laboratorio per il calcolo numerico, il laboratorio per la lettura, esiste inoltre uno spazio agorà;
  • intelligenza numerica: i bambini iniziano presto a parlare e ancor prima ascoltano la lingua, solamente in un secondo momento utilizzano il linguaggio numerico. Sviluppare l’intelligenza numerica chiede che gli educatori siano consapevoli di ciò e preparati a far utilizzare il “linguaggio dei numeri”, le forme della matematica e della geometria, fin dalla prima infanzia dei bambini, e ovviamente tutto ciò deve essere fatto in forma di gioco e divertendosi;
  • se hai adottato un bambino: particolare attenzione viene posta alla realtà di quelle famiglie che hanno adottato un bambino. Il personale della scuola Luigi Maran è preparato per queste tipologie di bambini e di famiglie;
  • scuola senza zaino: ultima novità di questi mesi, il personale della scuola si sta formando a una didattica senza zaino. La Scuola Luigi Maran 2.0 sarà la prima scuola nella provincia di Padova ad assumere questa professionalità già diffusa nelle terre toscane;
  • prescuola e doposcuola: è attivo il servizio di prescuola con apertura dalle ore 7.30 e di doposcuola dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Entrambi i servizi sono rivolti anche ai bambini della primaria.

La nuova Scuola Luigi Maran 2.0 assume come obiettivo quello di essere una comunità educante. Infatti, il numero contenuto di alunni permette il grande vantaggio di favorire relazioni di prossimità e di qualità tra i bambini stessi e tra i vari soggetti educanti: la famiglia, le maestre e il personale di servizio e volontario, la parrocchia e il territorio. È una scuola cattolica: il centro della sua vita sono senz’altro le relazioni comunitarie che si costruiscono all’interno della stessa e nella parrocchia. Il cuore di tutto ciò è l’amicizia con Gesù, il grande maestro.

L’ambiente, in campo educativo ha un peso rilevante. Per questo motivo nella Scuola Luigi Maran, gli atteggiamenti educativi sopra citati, trovano anche una loro collocazione geografica e naturalistica coerente. La scuola, pur essendo a pochi minuti dal centro, si trova in una zona accogliente, in un ambiente naturalistico adeguato alla vita del bambino, costituito di ampi spazi verdi e curati sia all’interno delle strutture della scuola sia all’esterno.

ToroLoco a.s.d.

DOPOSCUOLA DI ATTIVITÀ FISICA & DIVERTIMENTO
DA SETTEMBRE 2021

per tutto l’anno scolastico presso la sala polivalente della scuola dell’infanzia Luigi Maran.(dalle 16,00 alle 18,00)

Attività MOTORIOSPORTIVA (verranno presentati durante l’anno varie tipologie di attività sportive)

 

Pin It

maran2021Anche quest’anno la scuola Luigi Maran è pronta per iniziare il nuovo anno scolastico.
Innanzitutto ha un vestito nuovo: la facciata, bella e colorata! Ma non è tutto qui, perché oltre la facciata c’è la sostanza: professionalità delle maestre ed entusiasmo per una scuola COMUNITÀ.
Nuovi progetti e nuove esperienze aspettano l’arrivo dei bambini: quest’anno, oltre alle maestre e ai bambini, ad abitare la scuola ci saranno alcuni animali. Quali, non ve lo diciamo: sarà una scoperta graduale che i bambini faranno giorno dopo giorno, imparando non solo a conoscerli, ma anche a prendersi cura di loro, a capire di cosa hanno bisogno; la parola RESPONSABILITÀ caratterizzerà le loro esperienze di crescita.
In una Scuola Senza Zaino non può certo mancare la presenza dei genitori, fantastica risorsa per la “fabbrica degli strumenti" dove costruiranno meravigliosi attrezzi di lavoro per i loro bambini.
Terzo valore da non dimenticare è l’OSPITALITÀ, che si riferisce prima di tutto all’organizzazione degli ambienti, pensati e realizzati in modo che risultino accoglienti, ordinati, gradevoli, ricchi di materiali e curati
anche esteticamente: dalle aule e l’intero edificio scolastico fino agli spazi esterni, come il cortile e lo spazio-orto.
Tutto quindi è pronto per questa nuova partenza. Un grazie a tuƫti coloro che contribuiscono a fare della scuola Luigi Maran un luogo di crescita per i bambini, in particolare a don Lorenzo che ha scelto non solo di
investire denaro per mantenere viva la scuola ma sopratutto di investire tempo ed entusiasmo per fare della scuola un vero luogo di aggregazione, ricco di professionalità ed entusiasmo.

giovannixiii2021Aprono le porte, si alzano le persiane, si dà luce ad un nuovo anno scolastico che sta per cominciare.
Tensioni, normative, paure, Covid-19, mille domande caratterizzano questo inizio, ma niente può fermare la voglia di riaprire la scuola. Poi arrivano loro, con occhi pieni di curiosità, con lacrime di paura, cuori che battono, mani che incontrano e sorrisi che conquistano: i bambini! E con loro tutte le fatiche svaniscono, viene ripagato ogni singolo sforzo.
Quest’anno alla scuola Giovanni XXIII la parola d’ordine è BENESSERE.
Il progetto infatti punta a valorizzare lo star bene a scuola. Benessere dei bambini, benessere delle educatrici e insegnanti, benessere dei genitori e di tutti coloro che abitano il meraviglioso mondo della scuola.
Tutte le aƫvità sono inserite in un contesto positivo sia dal punto di vista psicologico che pedagogico: chi
abita il nido e la scuola dell’infanzia deve vivere in un clima emotivo che contribuisce ad uno sviluppo dell’autostima equilibrato. Benessere di chi educa e di chi è educato per facilitare e accompagnare il bambino e la bambina a trovare un equilibrio per la crescita emotivo-affettiva, sociale, cognitiva, fisica, perché ciascun bambino e bambina venga accolto, accompagnato e sostenuto in tutti i fondamentali aspetti della sua
crescita e del suo sviluppo.
Professionisti che si mettono in gioco per accompagnare al meglio i bambini nella crescita, esperienze laboratoriali da vivere e narrare, senza dimenticare una domanda fondamentale: E TU COME STAI? Domanda
non di rito, ma finalizzata a raccogliere i bisogni di ciascuno.
E i genitori? Anche loro saranno accompagnati con percorsi specifici che aiuteranno ad affrontare le sfide emotive, sociali e organizzative che caratterizzano la genitorialità.
Conclusioni: nessuno da solo può farcela, l’unione fa la forza, insegnanti e genitori uniti in un’unica squadra per sostenere i bambini.
Buon anno scolastico a tutti!

Pin It

iscrizioniinfanzia2021

Pin It
Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech