{gspeech style=1 language=it autoplay=1 speechtimeout=0 registered=2

Comunità

tuttisantiIn questi giorni potrà lucrare un’indulgenza plenaria per i defunti il fedele che:

soddisfi queste condizioni:

  • confessione, comunione, recita di una preghiera secondo le intenzioni del papa (la scelta è lasciata al fedele, ma si suggeriscono un Padre nostro e un’Ave Maria), disposizione interiore di completo distacco dal peccato, anche veniale;e

metta in atto una di queste opere:

  • visita di una chiesa parrocchiale e recita del Padre nostro e del Credo dal mezzogiorno del giorno 1 novembre falla mezzanotte del giorno 2;
  • visita a un cimitero e recita di una preghiera per i defunti nella set-timana dall’1 all’8 novembre (un’indulgenza al giorno).

CELEBRAZIONI

DOMENICA 1 NOVEMBRE ORE 15.00
CELEBRAZIONE DELLA PAROLA CON BENEDIZIONE DELLE TOMBE NEI CIMITERI DI MANDRIA E DI VOLTABRUSEGANA
(in caso di pioggia le celebrazioni si svolgeranno nella parte coperta del cimitero di Mandria e nella chiesa di Voltabrusegana). Le messe saranno celebrate come da normale calendario festivo.

LUNEDÌ 2 NOVEMBRE ORE 15.00
MESSA NEI CIMITERI DI MANDRIA E DI VOLTABRUSEGANA
(in caso di pioggia le celebrazioni si svolgeranno nella parte coperta del cimitero di Mandria e nella chiesa di Voltabrusegana)

Nella giornata dell’1 novembre e nel primo pomeriggio del 2 i lupetti del gruppo scout Padova 9 proporranno dei fiori all’ingresso dei cimiteri come forma di autofinanziamento delle loro attività.
Pin It

DONATEChi durante gli scorsi mesi avesse ELARGITO alla parrocchia delle DONAZIONI TRAMITE ASSEGNO O BONIFICO per fronteggiare le emergenze dovute all’epidemia da Covid-19, può avere una ricevuta da presentare al momento della dichiarazione dei redditi:

  1. scarica la ricevuta 
  2. compilala con i tuoi dati, spuntando le sezioni di tuo interesse. I dati della parrocchia sono già inseriti;
  3. contatta don Lorenzo per inserire il numero progressivo della ricevuta e per avere la firma e il timbro;
  4. presentala a chi tiene la tua contabilità.
Pin It

aiutiricevutiLe nostre SCUOLE DELL’INFANZIA, grazie a una gestione oculata, godono di salute sia sul piano didattico che sul piano economico.

Durante la pandemia abbiamo ridotto la retta del 100% e siamo riusciti ad attivare per primi i centri educativi ludico-ricreativi che già durante l’estate hanno permesso la ripresa del lavoro dei dipendenti e quindi lo sganciamento dagli ammortizzatori sociali.

Puntualmente, il 1° settembre le attività sono riprese senza aumento del-le rette, nonostante l’aumento dei costi e le mancate entrate dei mesi precedenti (90.000,00 euro alla scuola Giovanni XXIII e 32.000,00 euro alla scuola Luigi Maran). Abbiamo avuto anche un considerevole aumento di iscritti.

 

Per le mancate entrate dovute ai mesi chiusi per emergenza Covid-19 le nostre scuole riceveranno dal Ministero dell’Istruzione:

  • 3.435,25 euro per la scuola Maran
  • 5.987,15 euro per la scuola dell’infanzia Giovanni XXIII e 4.956,88 euro per il nido integrato

I dipendenti hanno usufruito della cassa integrazione

Il Comune di Padova ai primi di aprile ha deciso in modo repentino e unilaterale l’azzeramento dei contributi previsti dalla convenzione; i costi di questa mancata entrata sono ancora da definire.

Vanno certamente ringraziate le comunità cristiane che si fanno carico di questi servizi e del mantenimento dei 21 posti di lavoro, inoltre ringraziamo i dipendenti che si sono impegnati in questo periodo difficile, in particolare la co-ordinatrice che ha lavorato intensamente anche durante tutta l’esate, e i Comitati di gestione delle due scuole.

Dalla Fondazione Cariparo abbiamo ricevuto poi un sostegno per le ATTIVITÀ ESTIVE dell’ammontare di 2.000,00 euro per la parrocchia di Voltabrusegana e di 1.500,00 per la parrocchia di Mandria. Ringraziamo sentitamente la Fondazione e l’ufficio per la Pastorale giovanile che ci hanno permesso l’attuazione in serenità di questi servizi.

 

RICEVUTA PER DONAZIONI ELARGITE ALLA PARROCCHIA

Chi durante gli scorsi mesi avesse ELARGITO alla parrocchia delle DONAZIONI TRAMITE ASSEGNO O BONIFICO per fronteggiare le emergenze dovute all’epidemia da Covid-19, può avere una ricevuta da presentare al momento della dichiarazione dei redditi:

  1. scarica la ricevuta 
  2. compilala con i tuoi dati, spuntando le sezioni di tuo interesse. I dati della parrocchia sono già inseriti;
  3. contatta don Lorenzo per inserire il numero progressivo della ricevuta e per avere la firma e il timbro;
  4. presentala a chi tiene la tua contabilità.
Pin It

catechesi2020Si terranno il lunedì e il giovedì alle ore 21.00 nella chiesa di Voltabrusegana, e il martedì e il venerdì alle ore 21.00 nella chiesa di Mandria. (Chi non potesse essere presente il lunedì può partecipare il martedì e viceversa; lo stesso vale per gli incontri del giovedì e del venerdì)

Vi porteranno un annuncio di speranza e delle testimonianze di fede.

26 e 27 ottobre                         Presentazione
29 e 30 ottobre                         Pastorale di Evangelizzazione. I segni della Fede
2 e 3 novembre                        Desacralizzazione, scristianizzazione, crisi di Fede
5 e 6 novembre                        La missione della Chiesa: sale, luce, lievito
9 e 10 novembre                      Chi è Dio per te?
12 e 13 novembre                    Chi sono io? Che senso ha la mia vita?
16 e 17 novembre                    Il kerygma. Prima parte
19 e 20 novembre                    Il kerygma. Seconda parte: Il kerygma nelle Scritture
23 e 24 novembre                    Il Sacramento della Penitenza: catechesi e questionario sulla Penitenza
26 e 27 novembre                    Celebrazione penitenziale
30 novembre e 1 dicembre      Esperienze della gente
3 e 4 dicembre                         Abramo
7 e 9 dicembre                         Esodo
10 e 11 dicembre                     Questionario sulla Parola
14 e 15 dicembre                     Celebrazione della Parola e consegna delle Bibbie

Pin It

Da lunedì 19 ottobre inizierà, nelle nostre comunità,la visita alle famiglie.

visitafamiglie2020La visita e benedizione delle case è sempre un momento importante e privilegiato perché permette da un lato di incontrare la realtà delle famiglie e dei luoghi di vita, e dall’altro di portare in essi la presenza benedicente del Signore.

Si tratta di un’azione di uscita e non di semplice chiamata a un incontro: è un moto di avvicinamento che nasce proprio dal desiderio di uscire da se stessi e dai propri ambienti per andare incontro all’altro: un gesto di estroversione.

Ringraziamo sacerdoti, religiosi e laici che si stanno impegnando per questo bel gesto: accoglieteli come persone amiche che sapranno ascoltarvi e come presenza di Dio che giunge a voi.

I missionari avranno come segno di riconoscimento una sciarpa rossa e una lettera credenziale firmata dal parroco che potete chiedere di esibire a vostra garanzia. Giungeranno a coppie nelle vostre abitazioni dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00, preannunciati da un avviso colorato. Non sempre avranno il tempo di ripassare perché dovranno incontrare 2500 famiglie.

I missionari hanno ricevuto il mandato dal parroco e hanno la possibilità di impartire la benedizione secondo il consueto rito.

Vista la particolare situazione epidemiologica, se vi sentite più sicuri, i missionari possono fermarsi sull’uscio di casa e incontrarvi all’aperto.

Le offerte raccolte, quanto mai necessarie in questo periodo, aiuteranno a mantenere le opere parrocchiali.

Pin It

Giornatamissionaria2020In questo anno segnato dalle sofferenze e dalle sfide procurate dalla pandemia da Covid-19, questo cammino missionario di tutta la Chiesa prosegue alla luce della parola che troviamo nel racconto della vocazione del profeta Isaia: «Eccomi, manda me» (Is 6,8).

È la risposta sempre nuova alla domanda del Signore: «Chi manderò?» (ibid.). Questa chiamata proviene dal cuore di Dio, dalla sua mi-sericordia che interpella sia la Chiesa sia l’umanità nell’attuale crisi mondiale.

Il dolore e la morte ci fanno sperimentare la nostra fragilità umana; ma nello stesso tempo ci riconosciamo tutti partecipi di un forte desiderio di vita e di liberazione dal male.

In questo contesto, la chiamata alla missione, l’invito ad uscire da se stessi per amore di Dio e del prossimo, si presenta come opportunità di condivisione, di servizio, di intercessione.

La missione che Dio affida a ciascuno fa passare dall’io pauroso e chiuso all’io ritrovato e rinnovato dal dono di sé

(Dal messaggio del papa per la Giornata missionaria mondiale 2020)

 

DOMENICA 18 OTTOBRE,
Giornata missionaria mondiale,
davanti al patronato di Voltabrusegana troverete una
MOSTRA - MERCATINO
a sostegno delle missioni.
Pin It

caritafragilita2020 21L’esperienza della fragilità, della paura, della malattia ha condizionato i nostri percorsi di questi ultimi mesi e ha condizionato le nostre scelte: abbiamo sospeso e annullato tutto, perfino le celebrazioni della Pasqua, l’accompagnamento degli ammalati, la visita pastorale, la formazione dei più giovani, i funerali: tutto!

Quest’esperienza si è presentata come male, malattia, morte, lockdown ma, guidati dallo Spirito, l’abbiamo affrontata e abbiamo tentato di ricavarne il bene. Vincere il male con il bene è un’indicazione evangelica (cf. Rm 12,21), così come cercare di vedere il bene anche in mezzo al male: noi, cultori del bene per vocazione, ci siamo sentiti mandati in questa missione che però non è terminata, anzi.
Il cammino esistenziale che ha coinvolto tutti, bambini e anziani, uomini e donne, si è incontrato e si è alleato con molte delle riflessioni pastorali e teologiche che arricchivano il dibattito delle nostre comunità e della nostra Diocesi: esperienze e riflessioni si sono illuminate a vicenda.

Così, nell’impossibilità di muoverci, di convocarci in assemblea, abbiamo riscoperto il dono e la dignità del Battesimo e la sua grandezza: l’abilitazione alla preghiera a tu per tu con il Padre, la sacralità della nostra casa e della nostra vita, la missione e la testimonianza affidate ad ogni cristiano chiamato ad annunciare Gesù e il suo Vangelo, partendo dai propri figli.

L’angolo bello ha fatto pensare, ci ha arricchiti. Si è trattato del segno più indovinato di quella proposta che avevo presentato all’inizio dell’anno pastorale, quando invitavo a darci appuntamento attorno al fonte battesimale: il fonte battesimale è, per così dire, entrato nelle nostre case sorprendendoci e davvero tutti eravamo forti soltanto della certezza del Battesimo.

Sempre in obbedienza ai nostri difficili giorni e al nostro tempo (una volta si citava spesso l’espressione conciliare dei “segni dei tempi”), si impone un altro passo da compiere. Non nasce a tavolino – anche se tavoli di lavoro e di confronto ne ha attraversati tanti e da ciascuno ha raccolto un contributo -; nasce dall’urgenza di dare una risposta alle persone fragili, quelle che già sono in difficoltà e quelle che prevediamo cadranno vittime delle conseguenze del coronavirus sul piano economico e sociale. È un’urgenza che non possiamo non vedere.

 

Pin It



Sarà possibile seguire l'ordinazione in altro modo:

la diretta televisiva sul canale TELENORDEST (canale 19 del digitale terrestre), a partire dalle ore 18;

la diretta sul canale YouTube della Diocesi, con iniziale momento di preghiera, a partire dalle 17.40.
Pin It
Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech